Skip to content
giugno 4, 2010 / marcognora

salsa di pomodoro: un po’ di chimica


Quest’anno alcune previsioni sostengono che ci sarà una diminuzione di produzione di pomodoro industriale di un 20-25%.

Questo dato nasce dalla constatazione che nel 2009 c’è stata una diminuzione del 9% di vendita  di pomodori da industria e un margine di utile variabile tra l’1 e i 4 euro a tonnellata.

Cioè un produttore, se riesce a vendere i suoi pomodori, può guadagnare fino a 4 euro. Solo grazie ai contributi europei il massimo del guadagno per tonnellata arriva a 15 euro.  Il prezzo di vendita è attorno ai 70 euro… al quintale? no, ogni mille chili di pomodoro prendi  70 euro ma ne spendi almeno 66 tra semina, trapianto, irrigazioni, conservanti, antiparassitari ecc…

Tanto per fare un po’ di terrorismo pubblico i suggerimenti di una ditta  che produce sostanze chimiche e che ha ottenuto sperimentalmnete una produzione di 158 tonnellate di pomodoro in una azienda pugliese….

Pre-trapianto:
si procede con l’applicazione di
Turbo Seed Zn (25-30 kg/ha), seguita da irrigazione. A 7 giorni dal trapianto si può notare l’ottimo sviluppo dell’apparato radicale [prima foto].
Prima Fertirrigazione:
A 20-30 giorni dal trapianto, è necessario impiegare
Humistar (20 l/ha), in miscela con Nutricomplex Verde 23-6-6 (25 l/ha).
Segue l’applicazione fogliare di
Aton Az (2,5 l/ha). In questo stadio si può notare ancor di più l’effetto combinato di Turbo Seed Zn impiegato in pre-trapianto con l’Humistar utilizzato per la prima fertirrigazione: l’apparato radicale è ben sviluppato.
Seconda Fertirrigazione:
Si consiglia una sequenza di 3 trattamenti di cui il primo è finalizzato all’acidificazione del terreno, grazie a
Lower 7 [seconda foto] (20 l/ha, appunto in fertirrigazione). Segue una concimazione tradizionale al terreno con un Nitrato di Calcio 15,5N + 26,5CaO (70 kg/ha). Si conclude con Ruter AA (3 l/ha) in via fogliare.
Terza Fertirrigazione:
Si utilizza una miscela di
Delfan a base di amminoacidi (10 l/ha) e di Nutricomplex Azzurro 13-40-13 (25 kg/ha).
Quarta Fertirrigazione:
I prodotti da impiegare per questo intervento sono
Boramin Ca (20 l/ha), Maxflow (5 l/ha) e Nutricomplex Azzurro 13-40-13 (25 kg/ha).
Giunti alla fase di ingrossamento frutto si eseguono due interventi distanziati di 7 giorni, a base di
Nutricolmix 20-20-20 (25 kg/ha) e Maxflow (5-10 l/ha).
Infine, in fase di maturazione si eseguono un primo passaggio con fertirrigazione a base di
Nutricomplex Rosso 15-5-30 (25 kg/ha) o Nutricolmix 12-4-24 (25 kg/ha), in miscela con Fainal K (5 l/ha), ed un secondo passaggio a base di Fainal K (15 l/ha).

Personalmente non è che urli all’avvelenamento per questo uso eccessivo della chimica… ne faccio semplicemente a meno.

Dunque è abbastanza comprensibile come tutto questo utilizzo di prodotti abbia un costo e necessita di macchinari e di personale.

Si lavora per produrre tanto, si guadagna molto poco  e alla fine avremmo solo una terra sempre più arida, le falde acquifere sempre più contaminate e un contadino sempre meno motivato. Quello che io vedo come la grande follia della nostra società: correre come disperati verso il baratro…


Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: